Cordoba e il suo territorio


Museo Archeologico Córdoba offre un percorso cronologico che va dalla preistoria venire al Medioevo.
La mostra si chiama Córdoba e il suo territorio si scoprire la preistoria e l’inizio della città.
Con pezzi di ceramica neolitica scoperti a Bat Cave Zuheros o bicchieri a campana della Rambla, tra gli altri pezzi.
A partire in anticipo Preistoria al Medioevo, conoscendo i dati cronologici e le tappe di ogni periodo.
I pezzi esposti hanno la loro origine nei siti archeologici della provincia.
Diviso per aree tematiche: Cordoba e il suo territorio, Cordova, la potenza e la centralità e finalmente vivere a Córdoba.
Nel primo blocco si contempla l’Córdoba romana, l’evoluzione della città, con descrizioni dettagliate trovato. elementi architettonici, statue o ritratti. Una delle immagini più importanti è il torso di un atleta, che si vede nella sezione di Córdoba Romana, un altro pezzo straordinario è una scultura di Afrodite piegato e drusi ritratto, figlio di Tiberio.
A Cordoba, tra Roma e l’Islam, entreremo nel periodo visigota e come stava cambiando la città in epoca medievale, evidenziare la capitale degli Evangelisti con decorazione policroma.
In Qurtuba, scopriamo la città islamica, opere civili e religiose, di ceramica verde e manganese e bronzo.
A Córdoba tardo medioevo, chiameremo la riconquista cristiana e la sua successiva trasformazione, il processo che ha portato al cristianesimo.
In un caso vedremo una selezione di monete dalla denari repubblicano Tesoro Almadenes, monete dell’impero romano o Andalusí.
Il museo sarà anche trovare una statua di Mitra, una divinità che ha ricevuto il culto nelle varie religioni orientali che vengono a religione romana.
Nel seminterrato del museo sono i resti di strutture del Teatro Romano di Córdoba e le diverse fasi del sito.
Queste parti sono parte della Strada Califfato e la Route Romana