5 posti per godersi il muggito del cervo


Ora che si fa buio prima, e questo è l’inizio della stagione delle piogge, inizia il fenomeno del muggito del cervo. In autunno da settembre in alcuni casi e continuando per tutto il mese di ottobre, i cervi maschi si preparano allo zelo.

Il cervo maschio, inizia con le loro canzoni conosciute come mascalzone per attirare tutte le possibili donne. Mostrano le loro credenziali maschili con le loro corna ben sviluppate e formate e le cui canzoni possono essere ascoltate per miglia e miglia.

L’attività dei maschi in calore con le loro canzoni è estesa per tutto il giorno, anche se possono essere ascoltati di più all’alba come di sera, in alcuni casi, notti di grande rumore.

Dopo il muggito, i maschi combattono tra loro per il diritto di prendere tutte le femmine possibili come harem e accoppiarsi con loro in seguito di essere incinta e il parto alla fine del prossimo inverno.

Anche voci risonanti muggito, è anche possibile ascoltare i suoni delle corna che si infrangono, girando spesso sanguinosi combattimenti in cui il perdente si conclude in alcuni casi gravemente ferito, ma il vincitore ottiene il premio di tutte le donne.

L’Andalusia è dove abita il cervo, conosciuto come i cervi in ​​queste aree, e ci sono numerose aree naturali in cui vivono e si può vedere questo fenomeno annuale della natura:
Parco Naturale di Cazorla, Segura e Las Villas (Jaén): negli anni ’70, la serie di documentari “L’uomo e la Terra” Felix Rodriguez de la Fuente, hanno mostrato questi ungulati nel processo di amori nella zona Swamp del Tranco. Oggi si può vedere la più grande popolazione di cervi congregated in questo settore dalle vette dove avvoltoi e falchi pescatori che circondano queste acque appartenenti al fiume Guadalquivir, dove vivono a bere.
Parco Naturale Alcornocales (Cadice / Malaga): Questa area naturale è la più grande concentrazione di Alcornoques d’Europa, e la sua topografia e la vicinanza al Stretto di Gibilterra, colpite da umidità e venti occidentali, è l’area di uccelli come Aguilar vero, grifone e altri rapaci. Essa costituisce anche l’unico esempio di foresta subtropicale europea nelle valli in cui umidità si condensa con conseguente foreste di alloro e specie di insetti endemici in alcuni casi. In questo spazio unico, ci sono circa 35.000 cervi che mostrano il loro muggito tra l’area del porto di Galiz e la Sauceda. Mancando i predatori naturali, la caccia è consentita nei tempi stabiliti.

Parco Naturale della Sierra de Hornachuelos (Córdoba): L’ultima e la presunta roccaforte del lupo iberico in Andalusia (non v’è alcuna traccia della loro presenza per decenni), il cervo svolge anche attività come Berreo in particolare nella zona vicino alle rive serbatoio Bembézar. Secondo l’acqua, vediamo più cervi venire, ma come Tranco palude, si riuniscono nella zona di bere e di procreare.
Parco Naturale della Sierra Norte de Sevilla: l’ultima ridotta corrisponde ad una zona conosciuta come dehesas (invece di pascoli per il bestiame con la foresta mediterranea), patrimonio, dove cervi vivono anche con i maiali. E ‘più comune vedere questi animali nel processo di amori tra il tramonto e il buio come il resto della giornata a causa del calore, hanno semplicemente riposare. Nel prossimo Almaden de la Plata, dal popolo stesso, si tratta di uno spettacolo ascoltare le canzoni del cervo durante la notte come uno scandalo di natura stessa.

Si consiglia per queste attività non avvicinare gli animali e stare fuori come alimentazione e limitare l’uso di profumi non li confondere.

Calore, essa rappresenta una delle meraviglie naturali che la natura offre in Andalusia.

La notte bianca arriva a Siviglia

Quest’anno sarà la settima edizione della Notte Bianca di Siviglia, il prossimo 5 ottobre, con oltre 160 attività che si svolgeranno in diverse parti della città.
Nelle passate edizioni il successo è stato spettacolare, quest’anno anche essere Murillo anno alcune attività si concentreranno sul pittore di Siviglia, che copre il suo lavoro da modi diversi per scoprire e conoscere più da vicino.
Uno dei luoghi più visitati ogni volta che questo evento si svolge è la Cattedrale di Siviglia, l’Alcazar o l’Archivo de Indias.
Anche la Casa della Provincia o la Facoltà di Belle Arti apriranno le loro porte per questa occasione.
Il Porto di Siviglia Museo, Palazzo dei Marchesi di L’Algaba, Museo della Ceramica di Triana, il Teatro Lope de Vega o la Chiesa di San Luigi dei Francesi sono altri posti che ricevono molti visitatori.
Mentre siamo nei “Mushrooms” possiamo goderci la danza, con performance diverse.
Nel Museo di Belle Arti di Siviglia, visiterai i chiostri e la Sala V, dove si trova l’esposizione Murillo.
Nel Museo delle arti e delle usanze popolari ci sarà un concerto e una degustazione di vini.
Nel Museo Archeologico le sale di Roma, con visite guidate che includono monologhi su Roma e musica all’estero.
Presso il Centro andaluso per l’arte contemporanea con visite guidate.
In CaixaForum possiamo anche godere di diverse attività come: Costruire nuovi mondi, Incontri con Flavita Banana, Nuove immagini per nuovi mondi, Faccia a faccia, solo per citarne alcuni.
Nel Padiglione della Navigazione il visitatore potrà vedere la sua mostra permanente.
L’Associazione dei pittori di Siviglia e di altre arti – artigianato nel Altozano nel mercato artigianale, dove si sono svolte molte attività come dipingere un quadro, stampaggio fango, lavorazione della lamiera, gioielli, macramè, borse a mano di cucito, uncinetto …
Acquario di Siviglia è possibile effettuare una visita notturna, con i suoi squali, pesci pagliaccio, iguana verde o meduse, scoprendo dall’Oceano Atlantico all’Oceano Indiano, dalle 20 del mattino alle 12:00.
Per gli amanti della letteratura ci saranno molte attività come quella che verrà svolta dall’associazione Open Seville Initiative con Cosmopolitan Publishers Night, con serate letterarie dalle 20:30 alle 00:30.

Ma se, al contrario, preferisci il teatro, non ti preoccupare, avrai più spettacoli per tutta la notte come quello che ha avuto luogo al Centro di Documentazione delle Arti dello Spettacolo dell’Andalusia con I personaggi escono dai libri, al Teatro CUMA con l’Esperienza Murillo o La porta verde- Una vita dimenticata …, Notte di Repálagos – ImproRepálagos, nel Centro TNT con Il sogno di una notte di Cabaret e Olé o Molarte- Le anime di Siviglia III “Il palazzo incantato”.
L’unica cosa di cui hai bisogno è sentirsi a proprio agio e uscire ed esplorare la città.
Ti mancherà?

Cordoba e il suo territorio


Museo Archeologico Córdoba offre un percorso cronologico che va dalla preistoria venire al Medioevo.
La mostra si chiama Córdoba e il suo territorio si scoprire la preistoria e l’inizio della città.
Con pezzi di ceramica neolitica scoperti a Bat Cave Zuheros o bicchieri a campana della Rambla, tra gli altri pezzi.
A partire in anticipo Preistoria al Medioevo, conoscendo i dati cronologici e le tappe di ogni periodo.
I pezzi esposti hanno la loro origine nei siti archeologici della provincia.
Diviso per aree tematiche: Cordoba e il suo territorio, Cordova, la potenza e la centralità e finalmente vivere a Córdoba.
Nel primo blocco si contempla l’Córdoba romana, l’evoluzione della città, con descrizioni dettagliate trovato. elementi architettonici, statue o ritratti. Una delle immagini più importanti è il torso di un atleta, che si vede nella sezione di Córdoba Romana, un altro pezzo straordinario è una scultura di Afrodite piegato e drusi ritratto, figlio di Tiberio.
A Cordoba, tra Roma e l’Islam, entreremo nel periodo visigota e come stava cambiando la città in epoca medievale, evidenziare la capitale degli Evangelisti con decorazione policroma.
In Qurtuba, scopriamo la città islamica, opere civili e religiose, di ceramica verde e manganese e bronzo.
A Córdoba tardo medioevo, chiameremo la riconquista cristiana e la sua successiva trasformazione, il processo che ha portato al cristianesimo.
In un caso vedremo una selezione di monete dalla denari repubblicano Tesoro Almadenes, monete dell’impero romano o Andalusí.
Il museo sarà anche trovare una statua di Mitra, una divinità che ha ricevuto il culto nelle varie religioni orientali che vengono a religione romana.
Nel seminterrato del museo sono i resti di strutture del Teatro Romano di Córdoba e le diverse fasi del sito.
Queste parti sono parte della Strada Califfato e la Route Romana

Attività sportive questo autunno in Andalusia

Ora che l’estate è finita, anche se le temperature saranno ancora alte in Andalusia, è un momento per le attività sportive che sfruttano le numerose aree naturali e in alcuni casi urbane della nostra regione.

Da alcuni anni lo sport è un’attività turistica nelle zone in cui la stagione del sole e della spiaggia finisce ma anche nelle aree interne naturali e urbane. Sempre più turisti cercano attività più attive e avventurose sfruttando il paesaggio, la natura e perché no lo spazio urbano.

L’Andalusia offre numerose offerte e luoghi per attività sportive all’aperto da vivere in famiglia, per la competizione e semplicemente come divertimento. Queste attività possono essere svolte liberamente, ma ci sono anche numerose aziende specializzate in attività di turismo attivo e sportivo.
Abbiamo iniziato a parlare di attività sportive nello spazio urbano, essendo la più popolare, la gara urbana, sia nella sua forma di Maratona, sia nella mezza maratona che dagli anni ’80 aumenta sempre più i suoi utenti e follower. Questa attività derivata dall’atletica, combina lo sport di un’importante durezza e un circuito urbano dove è possibile godere della vista delle principali aree monumentali e storiche. A Siviglia nel mese di febbraio e Malaga nel mese di novembre, maratone internazionali che fanno parte del circuito internazionale IAAF e ogni anno attira migliaia di corridori si svolgono. Altri casi sono Mezza Maratona Cordoba e Jerez e se siete alla ricerca di uno spazio diverso, la croce di campo Italica attraverso il fondo delle rovine della città romana di Italica.
Un altro sport o attività di turismo attivo che attira migliaia di seguaci sono gli sport acquatici come il surf, SUF vento o kite surf riempie tutto l’anno in prossimità dello stretto di Gibilterra, atleti spiagge a causa della presenza di venti forti e onde che deliziano i fan. La vela ha anche nelle sue diverse modalità seguaci di alto potere d’acquisto che non solo fanno regate in estate ma anche in tempo di condizioni meteorologiche avverse.
Tuttavia, gli sport acquatici sono accessibili a tutti i budget in una modalità nata anni fa, in canoa in kayak. Il kayak può essere utilizzato in singola, doppia o quattro persone che approfittano del mare o le molte aree fluviali come il fiume Guadalquivir che passa attraverso Siviglia e Cordoba o in aree naturali come paludi degli Uroni a Cadice Pantano de Zahara de la Sierra , Pantano de Iznajar a Córdoba. Nonostante tutto, raccomandiamo un giro in kayak lungo il Guadalquivir fino all’altezza del Parco Nazionale di Doñana, con la possibilità di vedere gli abitanti dello spazio di specie animali.

Se possibili opzioni più economiche sono il trekking o escursioni in diverse aree montane dell’Andalusia, con percorsi di varia difficoltà e praticare una nuova tendenza chiamata bastoncini da Nordic Walking, che sostengono e di supporto vengono utilizzati. Le zone più consigliati sono la Sierra de Aracena, Grazalema, Sierra Norte de Sevilla, la Sierra de las Nieves e la Sierra de Cazorla.

Anche se si preferisce indurire, alpinismo o speleologia, sempre con il più adatto per questa apparecchiatura, si può godere della natura e sport d’avventura. Per queste aree si raccomanda Sierra de Grazalema e Sierra de las Nieves di grotte del gatto o Menga come aree di attività. Quando è possibile fissare una prenotazione, non mancate di andare al Caminito del Rey, in una prova di trekking e alpinismo con momenti di stress e vertigini.

Pantano de Bembézar (Córdoba)

Tuttavia, un re degli sport di montagna, dello sci ovviamente è praticato nella stazione sciistica della Sierra Nevada, ed è lo skipass, uno dei più bassi in Spagna, con una serie di offerte di alloggio e noleggio di attrezzature piuttosto economico . Tuttavia, se non ti piace lo sci o semplicemente non hanno i soldi per esso, è possibile escursioni con le ciaspole attività sciistiche, godersi una passeggiata in una zona del Parco Nazionale della Sierra Nevada.

Non possiamo dire che quando l’estate è finita, il tempo è noioso in Andalusia. Attualmente, ci sono molte offerte di turismo attivo e sport da godere durante le visite nella nostra regione.

Dieci spettacoli della Biennale del Flamenco


Con una performance incredibile, la Bienal de Flamenco 2.018 è iniziata quest’anno a Siviglia. E ‘stato Israel Galván che ha avuto l’onore di uscire dalla porta anteriore della Maestranza, ballare e fare il pubblico di godere per tutta la sera. Iniziando in questo modo all’inizio di alcune settimane in cui il flamenco visiterà diversi luoghi della città, dall’ultimo giorno 6 al prossimo 30 ottobre.
Di qui menzioneremo 10 spettacoli da non perdere dalla XX Bienal de Flamenco.
Lunedi 10 al Real Alcazar Argentina è arrivato con il suo puro flamenco, con Habitat farci sedurre da questo artista che divora il palco con la sua presenza
ROSARIO Il Tremendina prende il sangue flamenco, pronipote di Enriqueta del Pescaera, figlia di Giuseppe tremendo, lasciamo che il suo show La Fuerza il Lunedi 10 al Café Alameda.
Nel Real Alcazar di Mercoledì 12 si può godere di uno degli spettacoli più attesi di tutta la questione con Carmen Linares, Ghalia Benali, Fahmi Alqhai, Dani de Morón, Marivi Blasco, Accademia del Piacere e Kiya Tabassian con “Romances tra Oriente e Occidente “, l’arte andalusa dell’ultimo Moriscos che abitava Granada, mescolato con il folklore andaluso.
Rosario Toledo, David Palomar, Jose Anello, El Junco, Ana Salazar, Maria Moreno, Samara Montanez, Anabel Ribera, Eduardo Guerrero, Rafael Rodriguez, Oscar Lago, Roberti Jaen e Juan Jose Villar con Flamenco di Tacita arte dal suo volo XX Edizione, all’Hotel Triana giovedì prossimo, il 13.

Con questa mostra possiamo vedere come il flamenco è in grado di interpretare diverse opere letterarie e trasferiamo lo spettatore in D.Quixote abbiamo mostrato Andrés Marín Company, Domenica 16.
Domenica 16 si trasformerà a Maria Terremoto con “Sleuth mia Sentio”, che arriva dopo aver ottenuto la rivelazione Giraldillo della Bienal de Flamenco, il più giovane nella storia dell’artista logarlo.
Azienda con Pastora Galván Israel Galván con l’età dell’oro, che ha rappresentato per 18 anni, sarà al Teatro Lope de Vega di Mercoledì 19.
Il Balletto Andalusia agiscono sul Lunedi 24 sotto la direzione di Rafael Estevez con lo spettacolo “Flamencolorquiano” dove il surreale, tagliente mescolata al fiammingo, ricordando Figura Lorca.
La stella giovane Rosalia eseguire il Venerdì 28 al Cafe Alameda, mescolando flamenco con diverse influenze dell’artista presentando “il male”, mostrando al pubblico un repertorio vario che non lascerà nessuno indiferente.

Il concerto di chiusura del 30 verrà dalla mano di Dorantes, unendo flamenco e pianoforte in un singolo essere, che ha debuttato alla Biennale 20 anni fa e ha lasciato il pubblico a bocca aperta. Il palco sarà il porto di Siviglia, con ingresso gratuito per chi vuole goderselo.

I migliori hotel del mondo in saldo su Hotelsclick.com