Cappella della Scadenza della Confraternita del Museo


Situato vicino al Museo delle Belle Arti, l’antico convento della misericordia, la Confraternita del Museo, fu fondato nel 1575 nella chiesa mudéjar di San Andrés, spostandosi in seguito. Anni dopo, nel 1613, fu creata una cappella che sarebbe stata il monastero e il convento di La Merced Calzada.
Questo spazio rettangolare è decorato con soffitti a cassettoni intagliati e policromi alla fine del 17 ° secolo. Un pavimento di marmo copriva il terreno e fu rubato dalle truppe napoleoniche, anche se è conservato nel palazzo arcivescovile. La pala d’altare principale è di stile neoclassico e contiene le due immagini titolari della confraternita il Cristo della Scadenza (1575) di Marcos Cabrera e María Santísima de las Aguas (1772) di Cristóbal Ramos.

Con lo stesso rapporto di Murillo con il Convento di La Merced, troviamo il seguente lavoro.

Resurrezione di Cristo (riproduzione dell’originale)

Fu saccheggiata dai francesi e faceva parte della collezione di Parigi, ma fu successivamente restituita in Spagna dal governo francese, facente parte della Royal Academy of Fine Arts di San Fernando.
L’opera mostra un’illuminazione con contrasti e una forte alternanza di chiaroscuri e un’immagine con le linee guida di Pacheco. La perfezione di Murillo è mostrata nel dinamismo del corpo di Gesù, dimostrandosi molto spirituale in contrasto con i soldati che si mostrano senza movimiento.