Duomo di Siviglia ( Murillo)

Cattedrale di Siviglia, è stato è oggi il centro nevralgico e sociale del Barocco Siviglia, come è noto, il tempio hispalense rappresenta la magnificenza della chiesa e le sue camere gotici e rinascimentali luogo di riposo di molte opere di artisti che hanno preso in modo che alcune delle sue opere siano mostrate all’interno del recinto.

Il tempio fu costruito sulla vecchia moschea almohade e iniziò ad essere costruito nel 1401 e la sua costruzione durò poco più di un secolo. Nella sua sala capitolare, possiamo contemplare alcune opere di Murillo, che sono state commissionate dal capitolo della cattedrale come patrimonio e rappresentazione di immagini allegoriche e religiose. Ci sono diverse opere da mostrare nella Sala Capitolare come l’Immacolata.

San Leandro e San Isidoro: due opere che mostrano due personaggi del periodo visigoto e una grande importanza nella città di Siviglia. i due santi e saggi fratelli San Leandro e San Isidoro, dottori della Chiesa cattolica. Murillo lascia il segno con l’immagine contrastante dei due fratelli. È da un lato nello stato di studio di San Isidoro con un volume del suo lavoro Etimologias. San Leandro lo spettatore con un’immagine dura con una dichiarazione del dogma trinitario, che mostra due versioni dei due combattenti contro eretico ariano e mostrato con grande splendore dall’artista.

Santas Justa e Rufina visualizza l’immagine dei due santi patroni di Siviglia, Justa e Rufina sorelle, entrambe vasai in epoca romana, martirizzati per la loro fede. Murillo mostra i santi che detengono la Giralda poiché, secondo la tradizione, erano i protettori della Giralda prima dell’assalto di un terremoto. Una delle sorelle mostra nella sua mano una nave che mostra la sua professione e un’altra una palma che mostra la sua fede. Murillo, li ha mostrati con la bellezza terrena.

San Hermenegildo e San Fernando: due re molto venerati nel cristianesimo per la prima muesto dal padre Leovigildo dalla sua fede cattolica e San Fernando, patrono di Siviglia. e conquistatore di Siviglia. San Fernando è mostrato con i suoi vestiti reali che segnano il potere e in una mano la spada e un altro nella sfera del globo del mondo.

L’Immacolata: mostra la vergine circondata da una corte di angeli con i simboli del cristianesimo e la loro fede. Il suo graduale splendore dell’artista, mostra questa situazione fluttuante della Vergine con uno sguardo calmo e placido.

San Pio e San Laureano: martiri che mostrano le virtù del cristianesimo. San Pío era un evangelista della provincia romana di Betica. San Laureano fu un martire in cui la tradizione indica che salvò Siviglia dalla peste. I due santi mostrano una profonda virtù spirituale nei panni dei loro vescovi con il bastone e il palmo mostrando un atteggiamento di supplica

San Antonio de Padova con il bambino: grande dipinto che mostra un episodio miracoloso in cui il piccolo Gesù appare al Santo e lo abbraccia. Il santo in estasi attende il piccolo Gesù accompagnato dagli angeli, dove Murillo esprime con grande maestria il momento spirituale della scena.

Il Battesimo di Cristo: mostra anche grande spiritualità di San Giovanni Battista e Gesù con un cielo aperto e una tecnica di alta qualità.

Angelo custode: simboleggia la protezione delle anime innocenti e Murillo lo mostra nel suo lavoro.