Lo spettro del Marchese


Ayamonte, è una di quelle persone con un fantasma che ha quell’aura di mistero. La città di confine, ha alcune delle storie di mistero più conosciute nella provincia di Huelva.

Uno è lo spettro del marchese, un fantasma che appare nel palazzo del Marchese di Ayamonte e la cui leggenda che abbiamo seguito.

Nel XVII secolo, il marchese di Ayamonte, presunto protagonista di una rivolta in Andalusia cerca l’indipendenza per la regione. Qualcosa di sospetto a causa della mancanza di coinvolgimento nella difesa del confine con il Portogallo era diventato anni indipendenti prima, e che ha portato a un’indagine da parte del duca di Medina Sidonia. Il duca di Medina Sidonia, ha riferito l’accaduto al re Filippo IV e fu arrestato, processato, imprigionato e poi decapitato anni.

Finora la più o meno vera storia di una morte da un tradimento, tuttavia la leggenda non finisce qui. Secondo gli abitanti del villaggio locali nella zona alta della città, appare a cavallo di un cavaliere senza testa che cavalcava uptown che richiede per la morte del duca lo tradì. Queste apparizioni spettrali si verificano nelle notti di luna piena.

Tuttavia, l’aspetto del fantasma di Marques non finisce qui, dal momento che secondo i suoi biografi ufficiali, era un uomo religioso e piuttosto a credere, dopo la morte appare nel suo palazzo dando tour e dicendo a tutti che non ha un rancore con che lo ha tradito, anzi perdona anche perché non è il garante della sola giustizia è Dio.

Questo messaggio ha la sua importanza, perché dopo la sua morte, ci sono stati altri sollevazioni e rivolte contro il re e l’altro la morte più nobile per decapitazione come un avvertimento ai naviganti.