Fantasmi della delegazione di Granada

La città di Granada ha anche una custodia infestata da fantasmi e fenomeni paranormali. Stiamo parlando della costruzione del catasto ed ex sede della Diputación de Granada. I fenomeni paranormali iniziarono nel 1985 e anni prima che si dicesse che fosse un flirt incantato.

Per anni ci sono stati casi di presenze spettrali, poltergeist, luci multicolori che appaiono nelle stanze e nelle presenze di esseri che non sono di questo mondo. Inoltre, il luogo è stato teatro di diversi eventi tragici, morti a causa di suicidi, incidenti o semplicemente fatalità.

Per capire la situazione dei fenomeni, parleremo della storia dell’edificio. L’area in cui è stato costruito il centro era fino a quattro volte un luogo di culto. Secondo gli storici di quel luogo, un palazzo arabo potrebbe essersi insediato durante il periodo della dominazione musulmana. Sarebbe più di una moschea musulmana anche se non è conosciuta esattamente. Se possiamo indicare che esiste la costruzione dell’era Nazari al tempo del regno nazarí, e si pensa che non fosse solo una moschea ma 3 moschee e una rabita, qualcosa come un eremo musulmano.

Successivamente, fu costruita la Chiesa della Maddalena, caratterizzata anche da eventi tragici come un incidente di carrozze trainate da sarcofagi che trasportavano bare che secondo la storia era la ragione della chiusura della chiesa. Nel diciannovesimo secolo fu usato, dopo la desacralizzazione del tempio, come magazzini e molti di quelli che vi passarono menzionarono misteri ed eventi inspiegabili.

Nel corso del XX secolo vennero apportati cambiamenti nell’uso dell’edificio e una serie di lavori scoprì una serie di ossa, e gli operai dei magazzini menzionarono di aver visto alcune persone che apparivano e scomparivano in un modo misterioso. Negli anni ’80 l’edificio fu convertito per l’uso del Consiglio Provinciale e gli operai parlarono già di movimenti di tavoli, scomparsa di utensili, voci e altri fenomeni.

Tuttavia, il fenomeno più scioccante è l’apparizione di un fantasma che, secondo le indicazioni, corrisponde a un ex sacerdote che faceva parte della congregazione della Chiesa della Magdalena