Palazzo dei Villalone

Nel tradizionale Córdoba, troviamo un’altra storia di fantasmi nel quartiere di San Andrés specificamente con una vecchia casa del XVI secolo conosciuto come il Palacio de Orive, o Palazzo dei Villalones “o casa infestata a Cordoba è noto. L’edificio è di stile rinascimentale nella sua facciata, e nient’altro la figura del suo architrave, mette a ciascuno che la paura lo vede nel suo cuore. Questo è l’inizio della storia.

La storia indica che in questa casa viveva un corregidor chiamato Don Carlos de Ucel y Guimbarda. Questo individuo era vedovo quando era relativamente giovane e secondo la leggenda, la sua unica figlia fu vittima di una maledizione. Una notte nel mezzo di una forte tempesta, il nostro protagonista è stato visitato da strani viaggiatori che non avevano un posto dove stare per passare la tempesta, e Don Carlos li ha appena invitati a rimanere a casa sua.

La figlia, fin dall’inizio, fu attratta dalla strana apparizione degli ospiti, e cominciò a spiarli attraverso il buco della serratura per verificare che stavano eseguendo un rituale magico attorno a una candela che sembrava gialla. Secondo la leggenda, con un incantesimo uno dei visitatori poteva aprire un buco nel terreno ed estrarre tutte le ricchezze da esso.

La ragazza, incapace di credere a ciò che vedeva, ripeteva esattamente il rituale che aveva imparato a pensare a un gioco. La candela gialla ha permesso di aprire nuovamente il buco e lei è andata alla ricerca dei tesori nelle profondità della terra. Tuttavia, non si rese conto che la candela veniva consumata rapidamente e, infine, quando veniva consumata, il buco veniva chiuso immediatamente. Le sue grida di aiuto ei tentativi disperati di Don Carlos di salvare sua figlia furono invano, la ragazza alla fine scomparve. Don Carlos morì triste e con una vita senza significato per una perdita così amara.

Da lì, la leggenda o si dice che la sera, urla e grida da dentro il palazzo, e un’ombra ombra enigmatica vaga palacio.Un che anche gli scrittori di epoca romantica del XIX secolo citano come qualcosa di insolito e presente nelle notti enigmatiche di quel palazzo.

Oggi è uno di quegli edifici ufficiali in cui molti lavoratori dicono di averla vissuto scene insolite: le vibrazioni strana terra, le luci che la luce da sola, un lamento macabra è sentito tanto in tanto al piano terra e l’aspetto di una bella giovane donna vestita con un vestito bianco e vaporoso che porta in mano una candela gialla. Una casa colpita dalla maledizione e che devi sapere