Pellegrinaggio della Vergine di Cuatrovitas

Nella città di Bollullos de la Mitación, nella regione di Aljarafe Sevillano, si trova in un antico eremo costruito su una vecchia moschea almohade di cui abbiamo il minareto, l’immagine della Vergine di Cuatrovitas. Una vergine venerata nel suo eremo dal XIII secolo, poco dopo la conquista degli arabi da parte delle truppe cristiane. Il suo nome deriva forse dal nome del luogo di preghiera di quattro villaggi della regione (quattro Habitan).

ermita de Cuatrovitas

Eremo di Cuatrovitas

Ogni ultima domenica di ottobre, il pellegrinaggio della Virgen de Cuatrovitas si svolge ad Aljarafeña, un pellegrinaggio che può essere considerato il più antico della provincia di Siviglia, con oltre quattrocento anni dal 1595 è la data in cui è stato fondò la Confraternita di Nostra Signora di Cuatrovitas e furono approvate le prime Regole.

La dedica all’immagine di Santa María de Cuatrovitas inizia secondo la leggenda quando un pastore trova in un pozzo l’immagine di una vergine di piccole dimensioni per nasconderlo ai musulmani.

Curiosamente, l’immagine è nascosta in una moschea in cui, come abbiamo indicato in precedenza, è stato eretto l’eremo attuale, un edificio di origine almohade prima della Giralda e simile ad esso, e con resti mudejar e modifiche del XVII, XVII secolo. Questa dedizione è servita da secoli per chiedere protezione, aiuto contro malattie e guerre, dagli abitanti di Bollullos e dal resto dell’Aljarafe, dove è molto popolare e venerato.

L’immagine della vergine iniziale dell’epoca medievale scomparve, tuttavia ne fu fatta una nuova nel XVIII secolo, un candelabro con le mani e la testa scolpite in legno.

L’autrice ci mostra meno dramma che in altre immagini mariane con un tocco sottile di infantilismo caratteristico di quei tempi

Essendo di natura infantile, la policromia ci mostra colori chiari e perlati che ci mostrano la qualità della tua pelle. La sua composizione eretta indica che è un’immagine pronta per vestirsi e il cui volto ha subito modifiche nella sua morfologia

L’immagine della Vergine mostra nella sua mano destra il fiore dell’albero di fico, simbolo secondo i Padri della Chiesa della Chiesa, che è un’unità e al suo interno ci sono numerosi semi. D’altra parte, il bambino Gesù appare come no.

Il bambino ha anche la sua storia perché l’originale è stato perso ed è stato sostituito da un bambino di pasta di legno dal convento di Santa Inés di Siviglia, negli anni ’30 del 20 ° secolo, anche se questo bambino non è il definitivo dal l’attuale Bambina Gesù che attualmente ospita la Beata Vergine di Cuatrovitas è quella che apparteneva alla Vergine del Carmen; È una scultura in legno firmata e datata da Gutiérrez Cano nel 1880.

La confraternita fu inizialmente fondata a Siviglia dai vicini di Siviglia e inizialmente era una società madre, ma nel XVIII secolo fu trasferita nella città di Bollullos e quella di Siviglia rimase come sussidiaria.

La Vergine viene trasferita dal suo eremo ogni 25 luglio (Santiago Apostol) alla chiesa di San Martin, chiesa barocca del XVIII secolo e vi rimane fino al suo trasferimento a settembre. Alla fine di ottobre è il pellegrinaggio, lungo un sentiero che passa anche ai pellegrini che vanno a Rocío a Pentecoste.

Quel giorno è un giorno di festa, cantando e ballando in onore del santo patrono, dove pellegrini e cavalieri accompagnano la Vergine per più di sei ore nel pellegrinaggio al villaggio. Quando arriva all’eremo è probabilmente il momento più impressionante in cui la Vergine si ferma per sfilare davanti a lei pellegrini e cavalieri.