Percorsi di turismo religioso

La regione andalusa è stata caratterizzata per tutta la storia dal suo fervore religioso. I diversi villaggi che sono passati da qui hanno lasciato il loro marchio come un’influenza. Questi popoli hanno portato i loro culti religiosi, alcuni sono rimasti e altri non lo sono. Questo è il motivo per stabilire percorsi di turismo religioso, altri percorsi per il turismo di l’Andalusia et citta come Siviglia, Cadice et piu..

Da Fenici, Cartaginesi e Romani a Visigoti e Musulmani. Tuttavia, tre religioni erano l’influenza principale in questo fervore religioso. Il cristianesimo è venuto ad Andalusia nel primo secolo attraverso le legioni.

Questo cristianesimo si è evoluto durante la fine dell’impero romano e del Medioevo. Tuttavia a quel tempo, anche vissuto l’ebraismo da cui deriva e anni dopo è venuto all’Islam.

Durante i sette secoli la penisola iberica è stata dominata dall’Islam, tuttavia le altre religioni hanno coesistito. Il cristianesimo di quel tempo rimase la maggioranza, solo le conversioni forzate aumentarono il numero dei musulmani.

Di regola, in quei tempi, la coesistenza era pacifica tranne che con gli imperi nordafricani. Con l’arrivo dei regni cristiani, il culto di Gesù fu recuperato.

Il Medioevo, il Rinascimento e soprattutto il cristianesimo barocco hanno un protagonismo totale nella vita. I pellegrinaggi erano l’origine del turismo religioso.

imagen de Jesus de Baeza.turismo religioso

Da quel momento si sono evoluti i culti e le tradizioni che caratterizzano la nostra regione praticamente tutto l’anno. Dai romerías con inizio medievale fino ai riti della Settimana Santa di origine barocca.

Le tradizioni religiose della nostra regione sono anche legate alla cultura e all’arte. Arti scultoree, architettoniche, pittoriche ed altre arti si uniscono al fervore religioso della comunità.

Da qui offriamo vari percorsi religiosi per conoscere la storia, la fede e l’arte della nostra regione legata al cristianesimo.

RUTA MUDEJAR