Teatro Cervantes Almeria

Cervantes Almeria, il teatro è il luogo della città piena di tragedia e tutti i fenomeni paranormali secondo la leggenda. Una leggenda che avrebbe avuto inizio il 21 gennaio 1922. Quel giorno in città fu pubblicato lo spettacolo “Santa Isabel de Ceres”. Un lavoro con una certa polemice perché fu accusato di impropriamente, per essere respinto come lussuriosi, che aveva suscitato grande interesse tra il pubblico e quella notte tutti i biglietti erano stati venduti. Il lavoro non era l’unica attrazione, ma la presenza dell’attrice Conchita Robles, che dopo diversi anni di distanza e 27 anni, tornato in patria preceduto da un meritatamente vinto la fama.

Tuttavia, il pubblico non era l’unico interessato in sua presenza, ma anche qualcuno con altre intenzioni, il suo ex-marito Carlos Verdugo, un comandante di cavalleria estremamente possessivo e geloso che anche lo aveva costretto ad abbandonare la sua carriera di attrice. La ragazza aveva separato dai malati per resistere ad anni di gelosia, il controllo e l’umiliazione a cui è stata sottoposta.

Secondo testimoni oculari, l’ufficiale aveva visto vagabondaggio e bere nelle taverne vicino al teatro e ha avvertito della possibilità che egli era in cerca di guai. Tuttavia, essi non si sono accorti che aveva nascosto nel lavoro in posa come produttore, e ottenuto più alta data l’attrice che è andato a incontrarlo nel suo camerino dietro le quinte

Al momento del cambio del guardaroba, l’ex marito è venuto incontro con una pistola terrorizzato .Lei ha afferrato un 16-year-old Manuel Aguilar che ha lavorato presso i manifesti del teatro e lo mise di fronte a lei pensiero, pensato che questo modo che non gli sparerei. Tuttavia, non ci ha pensato e ha sparato più volte sia lei che il ragazzo

La scena successiva era dantesca come lei è salito sul palco, barcollò mortalmente ferito e coperto di sangue, come uno dei colpi avevano raggiunto al collo e un cuore. Inizialmente il pubblico pensava che fosse parte della rappresentazione, si alzò e iniziò ad applaudire. Non erano a conoscenza finché non trovarono il ragazzo morente che indicava che i colpi erano reali e ugualmente morti.

Questa tragedia ha portato alla leggenda circa l’aspetto di un fantasma più di 90 anni di distanza, dove ci sono state molte persone che dicono che qualcosa di strano accade all’interno delle sue mura. Essi sono di solito dato cambiamenti di temperatura, passi nei corridoi vuoti, voci che spaventare tutti e strane presenze che si muovono sul palco. I testimoni parlano di aver visto una donna con un foulard che vaga per le sale di Cervantes.

Dicono anche di vedere un uomo con un vestito che non ha una mano. La descrizione è quella dell’attrice e del proprietario del teatro che era poco virile, tuttavia gli eventi non finiscono qui perché nel decennio degli anni ’40 e sul palcoscenico Cervantes si è suicidato con uno dei suoi macchinisti. Tutto il resto che puoi scoprire all’interno.