TURISMO ORNITOLÓGICO EN EL PARQUE NATURAL BAHÍA DE CÁDIZ

Horus

Hoy estrenamos video sobre el turismo ornitologico en el parque Natural Bahía de Cadiz, santuario de aves a medio camino entre Doñana y el continente africano y que constituye una parada para las diferentes especies de aves que habitan, invernan o pasan el verano en nuestra región.

Con este video , tendréis pinceladas y detalles de especies, ecosistemas e historia de este bello lugar natural enmarcado entre una zona urbana e industrial como es la Bahía de Cadiz y donde la industria y el medio ambiente se unen sin molestarse mutuamente.

Il parco dei Toruños


Non riuscivo a immaginare come un bambino, che questo spazio circondato da saline, che erano la continuazione di Playa de Valdelagrana, il mio posto estate a El Puerto de Santa María, sarebbe diventato una zona protetta, santuario degli uccelli e il luogo per l’ecoturismo , il parco dei Toruños.

Come un bambino che abbiamo usato per prendere una piccola strada fuori limite di urbanizzazione, che non ha raggiunto le case, e che ci ha portato alla spiaggia di Playa de Levante non sviluppata separati da tubi che popolarmente chiamato “Ramones” e dove abbiamo usato per andare dato che era il posto dove arrivare con il tuo animale domestico e dove le famiglie sarebbero andate in un posto senza la massificazione delle spiagge urbanizzate. Non immaginavo che alla fine di quel mese di luglio del 1989 sarebbe diventato un parco naturale.

L’intero complesso, circondato da pinete che usato essere caccia di pernici e conigli e acquitrini naturali e artificiali gradualmente stato circondano recinzioni al punto che l’accesso ai veicoli finora è stato limitato a solo essere consentito passaggio pedonale o ciclista.

Da quel momento abbiamo scoperto uno spazio naturale di cui non eravamo a conoscenza. Quando eravamo a piedi senza la presenza di veicoli a motore, abbiamo potuto vedere le specie di animali che si muovevano intorno, rettili, conigli e tutti i tipi di uccelli che popolano la palude e il fiume San Pedro.

Numerosi spazi divennero zona di nidificazione come il sale che si è rilevata abbandonata per passare al ecosistema marino e consentendo lo scambio con l’estuario e il mare, un processo di protezione che ha portato ad un aumento della biodiversità.

A causa dell’azione umana in declino, gli uccelli hanno trovato un rifugio per la nidificazione, come gabbiani, cicogne, spatole, pivieri e sterne, rendendo il parco un luogo ideale per gli amanti di ornitologia.

parque de los toruños

Il parco ha un ponte di legno che collega le due sponde della foce di San Pedro, vicino alle paludi del Toruños e la pineta Algaida.

Questo spazio, immerso nel Parco Naturale della Baia di Cadice, è uno spazio per gli sport della natura. Non dobbiamo perdere i sentieri escursionistici lungo diverse aree di vedere gli ecosistemi come il Pinar de l’Algaida (se siamo fortunati possiamo vedere il camaleonte), la palude e tempesta invernale Lagunas, che sono coperto di fiori durante la primavera regala un colore spettacolare al parco.

modi diversi e diversi gradi di difficoltà sono l’ideale per gli amanti della mountain bike, godendo di un paesaggio naturale con lo sfondo della città di Cadice e dei suoi cantieri navali.

Per gli amanti del mare, escursioni in kayak sono offerti e la vela lungo il fiume San Pedro, e con la quale ci si può muovere anche i tubi, ricordando più come ecosistema a un mangrovie tropicali, dove si possono vedere gli uccelli si avvicina mangiare anche a vedere saltare su di noi banchi di pesci che si stanno avvicinando per alimentare la palude.
Queste sono le attività del giorno, ma di notte le cose cambiano. In pochi anni, sono stati raccolti gli eventi sportivi e percorsi di sopravvivenza notturno che danno una particolare atmosfera, ma non dobbiamo dimenticare neanche, il Playa de Levante come luogo di visione astronomica e dove si possono vedere le stelle ei pianeti utilizzando il telescopio e altri mezzi tecnici di questa disciplina. La notte tra il 12 e il 12 agosto, con la caduta delle Perseidi, una visione di queste stelle cadenti sulla spiaggia di Levante è un’esperienza indimenticabile.
Anche se non è esente da pericoli e minacce, possiamo dire che la protezione in questo spazio si sta dando i suoi frutti e siamo in grado di dare come un ruolo di un tipo di turismo sostenibile.